Vantaggi delle classi energetiche alte

1

Risparmi in bolletta e bonus IVA

Quando si progetta un intervento abitativo alta di qualità come la Residenza del Futuro, confort e sicurezza vanno pienamente a braccetto con sostenibilità e risparmio, due parole chiave fondamentali per comprendere i vantaggi di un complesso immobiliare in classe energetica elevata.

Nella residenza, infatti, le spese per il riscaldamento e il raffrescamento degli appartamenti sono quasi nulle, grazie a un’estrema attenzione all’architettura “green” e all’impiego di fonti energetiche rinnovabili, che fanno della Residenza del Futuro un edificio NZEB (Near Zero Energy Building) ovvero una struttura in grado di equilibrare al massimo il rapporto tra energia consumata e prodotta.

Classe energetica alta: risparmi e norme

Quanto incide su una bolletta la vita in una casa in classe A come RDF? Nella pianura padana, la differenza con una casa inefficiente (ad esempio, in classe G) è ancora più evidente, rispetto al centro o sud d’Italia, perché il clima più rigido impone maggiori oneri di riscaldamento. Secondo Sos Tariffe, in particolare, per un’abitazione di 120 metri quadri ci si ritrova a fine anno con ben 1.600 euro in meno nelle bollette (per fare un confronto, in Sicilia si avrebbe un risparmio in classe A pari a 976 euro).

Geotermico e solare, fonti ecologiche e rinnovabili, fanno della Residenza del Futuro un edificio proiettato nel futuro: dal 2021, ogni nuova costruzione dovrà tenere conto per legge dei requisiti NZEB citati: lo afferma la direttiva europea 31/2010, recepita in Italia dal decreto legislativo 192/2005. I nuovi edifici pubblici dovranno già essere a norma dal 2019.

2
3

Bonus IVA e mutui di classe A

Anche nelle dichiarazioni dei redditi 2018 e anche nel caso in cui non si tratti di prima casa, sarà possibile detrarre al 50% (tramite detrazione decennale sull’IRPEF) l’IVA versata per l’acquisto di un immobile, a condizione che lo stesso sia in classe energetica A o B, come previsto dalla legge 208/2015.

Inoltre, il mercato del credito inizia a creare condizioni di maggior favore per le classi energetiche alte: per l’acquisto di immobili in classe A o B, infatti, il tasso variabile Sempre light di IW Bank finanzia l’80% dell’importo, anziché il 70%. È il nuovo fenomeno dei “mutui verdi”: gli analisti prevedono un aumento di questi prodotti, anche nell’ambito dei tagli alle emissioni inquinanti, previsti dall’Agenda Europea 2030.

feat