Combattere le allergie con la qualità dell’aria domestica

1

Ventilazione meccanica controllata

Non sempre la propria casa è idonea per chi soffre di allergie o asma, a causa di un ambiente poco o mal ventilato, oppure di impianti ormai obsoleti. Residenza del Futuro, con il suo team di esperti del settore, ha progettato un ambiente domestico in grado di proteggere la salute dei clienti, attraverso la domotica d’avanguardia e l’installazione di un sistema centralizzato nelle proprie abitazioni, evitando la dispersione di gas e la formazione di muffe. Non solo, anche la scelta di materiali è importante per combattere l’accumularsi di polvere e acari, sempre con massima attenzione al rispetto dell’ambiente e senza tralasciare l’aspetto estetico.

Combattere l’allergia migliorando l’aria domestica

Molte persone non riescono a vivere l’ambiente domestico in modo sereno a causa di allergie e attacchi d’asma, causati da polveri, polline, acari, muffe in grado di arrecare seri danni alla salute. Per chi soffre di allergie sa che i piccoli accorgimenti, come evitare troppi tappeti in casa e preferire una scopa elettrica a quella tradizionale, non sono sufficienti,specialmente quando si tratta della cucina e della camera da letto, più propense all’accumulo di polveri, acari e dispersione del calore.

Sempre tenendo conto delle esigenze del cliente, Residenza del Futuro progetta un ambiente idoneo in cui l’aria domestica è salubre, per esempio scegliendo l’impianto elettrico in sostituzione alla fornitura di gas, evitando così la sua dispersione e inquinamento. La giusta soluzione sia per migliorare l’aria domestica che per un risparmio economico.

Inoltre, tutti gli appartamenti del Gruppocasa sono muniti di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione dei consumi di riscaldamento e condizionamento centralizzato, ciò significa che non è prodotta combustione e che la temperatura interna non permette il formarsi di muffe e umidità.

2

In più, con l’aiuto della domotica d’avanguardia di Residenza del Futuro e  l’ausilio di sistemi VMC (ventilazione meccanica controllata) la vostra casa avrà sempre un’aria pulita e deumidificata, grazie al continuo ricircolo di aria pura.

3

Ventilazione meccanica controllata: come funziona

La ventilazione meccanica controllata gestisce l’aerazione della casa: regolarizza la dispersione termica attraverso un continuo rinnovo dell’aria tra gli ambienti interne e quelli esterni.

In questo modo, con l’utilizzo di filtri, le sostanze nocive presenti nell’ambiente domestico vengono rimosse. Infatti, i filtri bloccano l’ingresso di sostanze inquinanti e nocive, dalla dispersione del gas dell’impianto di riscaldamento all’inquinamento automobilistico. Per chi soffre di allergie è un ottimo rimedio, perché blocca l’entrata di polveri, pollini, graminacee e acari.

Esistono due tipologie di impianti: flusso semplice o flusso doppio. Nel primo caso, l’aria viziata è estratta dai locali umidi, come il bagno e la cucina, mentre l’aria di rinnovo è prelevata dall’esterno e distribuita nell’intera abitazione.

Nel sistema a doppio flusso, invece, l’aria dei locali umidi e quella esterna filtrata sono indirizzate verso un’unità di recupero di calore, assicurando il preriscaldamento dell’aria di rinnovo, senza contaminare i due flussi. Questo meccanismo permette di abbassare notevolmente i consumi energetici e il costo delle utenze.

featfeat_1